143 views
 owned this note
# Note biografiche ## Thomas Pradeu ## Roberto Danovaro ## Federico Faloppa ## Nicola Grandi ## Nicola Feninno ## Fabrizio Puglisi ## Vincenzo Vasi ## Valeria Sturba ## Rossella Dassu ## Marco Bartoli ![](https://codimd.s3.shivering-isles.com/demo/uploads/upload_6ec72fcd7885df0aea795e3acd0d086a.jpg) Sono laureato in Biologia, dottore di ricerca in Ecologia e professore associato presso l’Università di Parma dove tengo un corso che analizza le relazioni tra la biodiversità ed il funzionamento degli ecosistemi acquatici e un corso monografico sul bacino del fiume Mincio, che analizza le pressioni antropiche multiple. Mi occupo di biogeochimica, una disciplina che analizza il modo in cui gli organismi determinano il ciclo di elementi come l’ossigeno, il carbonio, l’azoto o il fosforo, e studio prevalentemente gli ambienti acquatici poco profondi. Le ricerche nei laghi di Mantova, nelle Valli e nel fiume Mincio sono finalizzate alle azioni di riqualificazione e di recupero di una qualità ambientale che riavvicini la comunità al patrimonio naturale e renda maggiormente sostenibili le pressioni antropiche multiple. Bartoli, M., & Viaroli, P. (2006). Zone umide perifluviali: processi biogeochimici, funzioni ecologiche, problemi di gestione e conservazione. Biologia ambientale, 20(2), 43-54. Racchetti, E., Salmaso, F., Pinardi, M., Quadroni, S., Soana, E., Sacchi, E., ... & Bartoli, M. (2019). Is Flood Irrigation a Potential Driver of River-Groundwater Interactions and Diffuse Nitrate Pollution in Agricultural Watersheds?. Water, 11(11), 2304. ![](https://) ## Sara Benelli ![](https://codimd.s3.shivering-isles.com/demo/uploads/upload_b0ffdb95d38b70c1cecdccec509b2d63.jpg) Dipartimento di Chimica, Scienze della Vita e della Sostenibilità Ambientale Università di Parma Parco Area delle Scienze, 33/A, 43124 Parma – Italy Sono laureata in Ecologia (2014) presso l’Università di Parma, Dottore di Ricerca in Ecologia (2019) e attualmente Assegnista di Ricerca. I miei studi riguardano le interazioni tra micro e macroorganismi a livello bentonico e il modo in cui esse regolano il funzionamento dei sedimenti e in generale degli ecosistemi acquatici poco profondi. I macroorganismi includono la macrofauna e le piante acquatiche radicate; sono particolarmente interessata alle strategie attuate per colonizzare in ambienti ostili come i sedimenti, in cui manca l’ossigeno e sono abbondanti composti tossici. Marzocchi, U., Benelli, S., Larsen, M., Bartoli, M., & Glud, R. N. (2019). Spatial heterogeneity and short‐term oxygen dynamics in the rhizosphere of Vallisneria spiralis: Implications for nutrient cycling. Freshwater Biology, 64(3), 532-543. Benelli, S., Ribaudo, C., Bertrin, V., Bartoli, M., & Fano, E. A. (2020). Effects of macrophytes on potential nitrification and denitrification in oligotrophic lake sediments. Aquatic Botany, 103287. ## Nadia Breda [Professoressa associata](https://www.unifi.it/p-doc2-2016-0-A-2b333c2f392d-1.html) all’Università di Firenze, svolge attività di ricerca in antropologia della natura, interessandosi del rapporto uomo-ambiente in zone umide e fluviali. ## Mariano Bresciani ![](https://codimd.s3.shivering-isles.com/demo/uploads/upload_2cd0c37873c8e2f7b9d7b9d505d947a5.png) Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dell’Ambiente (IREA) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Laurea in Scienze Naturali (2003) e Dottore di ricerca in Ecologia (2013) presso L’Università degli Studi di Parma. Ricercatore presso la sede di Milano dell’Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dell’Ambiente (IREA) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Esperienza di ricerca nell’applicazione di tecniche di telerilevamento per il monitoraggio delle risorse naturali. Quasi vent’anni di esperienza nel trattamento di dati satellitari e aviotrasportati ottici per la produzione d’informazioni tematiche e per la caratterizzazione dei laghi, delle zone costiera e della vegetazione. Esperienza in acquisizione e pre-processing di dati ottici, metodi di classificazione, analisi serie temporali, metodologie di validazione e stime dell’accuratezza di prodotti tematici. Implementazione di algoritmi e modelli bio-ottici dedicati alla stima della qualità delle acque. Esperienza nell’acquisizione di dati radiometrici in situ. Le principali attività sono state parte di differenti progetti nazionali ed internazionali. Bresciani, M. et al., 2013. Analysis of within-and between-day chlorophyll-a dynamics in Mantua Superior Lake, with a continuous spectroradiometric measurement. Marine and Freshwater Research, 64(4), pp.303-316. Bresciani, M.et al., 2020. The use of multisource optical sensors to study phytoplankton spatio-temporal variation in a Shallow Turbid Lake. Water, 12(1), p.284. ## Gemma Burgazzi ![](https://codimd.s3.shivering-isles.com/demo/uploads/upload_35033a3bb0f24ec660f3a3ad72848cbe.jpg) Dipartimento di Chimica, Scienze della Vita e della Sostenibilità Ambientale Università di Parma https://www.researchgate.net/profile/Gemma_Burgazzi http://laboratoryofaquaticecology.weebly.com/ La mia attività di ricerca è incentrata sull’ecologia di comunità dei macroinvertebrati bentonici in ecosistemi lotici, con particolare riferimento agli effetti del cambiamento climatico sulla distribuzione di tali organismi alle diverse scale spaziali. Ho conseguito il Dottorato di Ricerca in Biologia Evoluzionistica ed Ecologia presso l’Università di Parma, con una tesi dal titolo “Macroinvertebrates in riverine systems with different degree of intermittence: influence of community dynamics and environmental variables at different spatial scales”. Attualmente sto continuando gli studi svolti durante il dottorato come assegnista di ricerca presso il gruppo di Ecologia Acquatica dell’Università di Parma. Burgazzi G, Laini A, Ovaskainen O, Saccò M, Stubbington R, Viaroli P. 2020. Communities in high-definition: spatial and environmental factors shape the microdistribution of aquatic invertebrates. Freshwater Biology. DOI:10.1111/fwb.13599 Burgazzi G, Bolpagni R, Laini A, Racchetti E, Viaroli P. 2020. Algal biomass and macroinvertebrate dynamics in intermittent braided rivers: new perspectives from instream pools. River Research and Applications. DOI:10.1002/rra.3675 ## Rossella De Ceglie [Docente](https://www.uniba.it/docenti/de-ceglie-rossella) di storia della scienza presso l’università di Bari. Titolare di un corso in cui “particolare attenzione sarà dedicata alla figura del grande naturalista viaggiatore Alexander von Humboldt ed alla sua idea di natura, alle origini del pensiero ecologico”. ## Biagio di Mauro [Ricercatore](https://scholar.google.it/citations?user=0WVEJ_IAAAAJ&hl=en) CNR che si occupa di alghe nivali e glaciali sulle Alpi e del loro ruolo nella fusione dei ghiacciai. ## Davide Faranda [Ricercatore](https://www.lsce.ipsl.fr/Pisp/davide.faranda/) in fisica dei sistemi complessi presso il CNRS (Centro Nazionale per la Ricerca Scientifica) francese. Si occupa di scienze del clima e in particolare del mediterraneo. ## Stefano Fenoglio ![](https://codimd.s3.shivering-isles.com/demo/uploads/upload_724c8304b2c691d400da0007011f8dd9.jpg) Università degli Studi di Torino, DBIOS La mia ricerca riguarda diversi aspetti dell’ecologia e della zoologia degli ambienti fluviali. La mia attività si è sempre contraddistinta per un forte interesse verso gli aspetti applicativi, con studi e collaborazioni condotti nell’ambito della gestione e conservazione delle acque correnti in collaborazione con numerosi Parchi, Università italiane, europee, statunitensi, ARPA di diverse regioni, C.N.R., Amministrazioni provinciali e altri Enti. Il mio lavoro mi ha portato a campionare i fiumi in aree fortemente degradate, come la Terra dei Fuochi (Casertano), le colline metallifere del Grossetano e il fiume Bormida a valle degli Stabilimenti ACNA di Cengio o in situazioni di grande naturalità (foreste del Nicaragua, Honduras, numerosi parchi naturali italiani ed europei). Negli ultimi anni mi sono dedicato specialmente allo studio dei torrenti montani, lavorando su temi quali l’evoluzione del rapporto tra attività umane e fiumi, l’impatto del cambiamento climatico e la diffusione delle secche in ambito alpino ma dedicandomi anche ad analisi puntuali sull’effetto delle alterazioni morfo-idrologiche legate ad interventi umani, la mitigazione di impatti legati allo svaso delle dighe o lo studio di metodi che permettano di valutare l’efficacia delle azioni di risanamento e recupero ambientale. All’interno di una convenzione tra UPO, UNITO, POLITO e Parco del Monviso, sono tra i fondatori del Centro per lo Studio dei Fiumi Alpini/ALPSTREAM, struttura deputata alla ricerca, didattica e al servizio del territorio finanziata da fondi europei e recentemente inaugurata ad Ostana (CN). Sono autore di 99 pubblicazioni su riviste scientifiche con I.F., due libri di testo universitari (pubblicati da DeAgostini Scuola e UTET). Ho vinto il Premio Exploit per la divulgazione Scientifica UPO (2017), il Premio Marchetti (2003) e la Menzione speciale della Società Italiana di Ecologia (2005) ed il Premio Michele Lessona del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino (2012). Per quanto concerne l’attività divulgativa, sono stato intervistato da trasmissioni televisive nazionali quali REPORT - RAI3, TG 1- RAI 1, UnoMattina - RAI 1, Viaggio nell'Italia del Giro – RAI2, TG3 Leonardo - RAI3, dal canale franco-tedesco ARTE ed anche da RAI RADIO 1. Miei interventi o interviste sono inoltre comparse su National Geographic, La Stampa, La Repubblica, Il Corriere della Sera, Il Messaggero, Airone. Fenoglio, S., & Bo, T. (2009). Lineamenti di ecologia fluviale (pp. 1-252). CittàStudi/DEAGOSTINI Scuola. Fenoglio, S., Bonada, N., Guareschi, S., López-Rodríguez, M. J., Millán, A., & Tierno de Figueroa, J. M. (2016). Freshwater ecosystems and aquatic insects: a paradox in biological invasions. Biology letters, 12(4), 20151075. Piano, E., Doretto, A., Falasco, E., Fenoglio, S., Gruppuso, L., Nizzoli, D., ... & Bona, F. (2019). If Alpine streams run dry: the drought memory of benthic communities. Aquatic Sciences, 81(2), 1-14. ## Daniele Comberiati Daniele Comberiati è professore associato di italianistica presso l’università di Montpellier. Ha pubblicato i romanzi _Vie di fuga_ (2015, Besa) e _Colpo di stato nella San Marino rossa_ (2018, Besa). Si occupa di letteratura della migrazione, di postcolonialismo italiano e di romanzo grafico. Insieme a Simone Brioni ha scritto _Italian Science Fiction: The Other in Literature and Film_ (Palgrave Macmillan, 2019) e _Ideologia e rappresentazione. Percorsi attraverso la fantascienza italiana_ (Mimesis, 2020). ## Simone Brioni Simone Brioni è professore associato presso l’Università statale di New York a Stony Brook. Si occupa della rappresentazione letteraria e cinematografica delle migrazioni e del colonialismo in Italia nella prospettiva degli studi culturali, degli studi sulla traduzione e della teoria postcoloniale. ## Algoritmo Umano [![](https://thispersondoesnotexist.com/image)](https://thispersondoesnotexist.com/) Algoritmo Umano è un protocollo sperimentale di scrittura collettiva condotto da eXtemporanea, la piccola comunità che anima Scienceground (https://scienceground.it/tag/algoritmo-umano/). ## Simona Micali ![](https://codimd.s3.shivering-isles.com/demo/uploads/upload_ca6c60d30f7b0c50a76f78fced32d123.jpg) Simona Micali ha studiato e insegnato letteratura in varie università italiane e americane; attualmente è professore associato di Critica letteraria e letterature comparate all’Università di Siena. I suoi studi si concentrano sulla narrativa moderna e contemporanea e il suo rapporto con gli altri media, con una particolare attenzione per il fantastico e la science fiction. Il suo ultimo volume è _Towards a Posthuman Imagination in Literature and Media: Monsters, Mutants, Aliens, Artificial Beings_ (Oxford, Peter Lang, 2019). ## Chiara Cigarini ![](https://codimd.s3.shivering-isles.com/demo/uploads/upload_d8545f6c3c11b31601afe3162584fffe.jpg) Chiara Cigarini è dottoranda presso la Beijing Normal University, dove porta avanti un progetto di ricerca sulla fantascienza cinese contemporanea, guidata dal prof. Wu Yan. In Cina collabora con il Research Center for Science and Human Imagination della Southern University of Science and Technology di Shenzhen e in Italia con la casa editrice indipendente Future Fiction, per la quale ha tradotto in italiano racconti di science fiction cinese, pubblicati su antologie in doppia lingua (cinese-italiano). Per Future Fiction ha recentemente curato l’antologia di racconti di Han Song _I mattoni della rinascita_ (Future Fiction Vol. 82). ## Monica Pinardi ![](https://codimd.s3.shivering-isles.com/demo/uploads/upload_18efa8ef286110561d289517d740eadd.png) Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dell’Ambiente (IREA) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Laurea in Scienze Ambientali (2004) e Dottore di ricerca in Ecologia (2009) presso L’Università degli Studi di Parma. Ricercatore presso la sede di Milano dell’Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dell’Ambiente (IREA) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Negli ultimi anni la ricerca sugli ambienti acquatici interni (laghi, fiumi, zone umide) ha visto l’integrazione di tecniche limnologiche classiche con strumenti di telerilevamento per lo studio della qualità degli ambienti acquatici e dei produttori primari (fitoplancton e macrofite) a diverse scale spazio-temporali. Ha partecipato a diversi progetti nazionali e internazionali. Una parte dell'attività è rivolta all'interazione con gli end-users, da ricercatori a enti e amministrazioni locali a scuole e cittadini. Pinardi M.et al. 2020. Upscaling nitrogen removal processes in fluvial wetlands and irrigation canals in a patchy agricultural watershed. Wetlands Ecology and Management, 1-17. Pinardi M., et al. 2018. Spatial and temporal dynamics of primary producers in shallow lakes as seen from space: intra-annual observations from Sentinel-2A. Limnologica, 72: 32-43. ## Giulia Rispoli [Giulia Rispoli](https://www.mpiwg-berlin.mpg.de/users/grispoli), research scholar presso il Max Planck Institute for the History of Science, è un'esperta del pensiero di Bogdanov, uno dei maggiori intellettuali russi all'epoca della Rivoluzione e autore di _Stella Rossa_, tra i primi romanzi di fantascienza russa. Più in generale, coordina un progetto sull'individuazione delle principali tracce geochimiche che possono definire l'antropocene come era geologica, e un altro sul concetto di "geometabolismo" e su come l'idea che l'umanità influenzi il sistema-Terra ha cambiato le pratiche scientifiche durante il ventesimo secolo. ## Anna Scardovelli ![](https://codimd.s3.shivering-isles.com/demo/uploads/upload_ea3fb70be1d48b267e4c3c7cadaef964.png) Sono mantovana e il mio percorso universitario, che si è concluso di recente presso l’Università di Parma, è costituito da una laurea triennale in Scienze della Natura e dell'Ambiente (2017) e di una laurea specialistica in Ecologia e Conservazione della natura (2019). Durante l’internato della tesi specialistica mi sono occupata di zanzare, che ho monitorato e analizzato in diverse stazioni in territorio mantovano. Il titolo di questa tesi sperimentale è Caratterizzazione dei siti di infestazione larvale da Culicidi nella città di Mantova. ## Sandro Sutti ![](https://codimd.s3.shivering-isles.com/demo/uploads/upload_bfd21bae39c78504ac8c7a66c9b0ab9c.jpg) Nato a Bagnolo San Vito (Mantova) nel 1943. Laurea in Chimica Industriale (1968). Responsabile del Laboratorio di Controllo Qualità presso la SCHERING spa di Nova Milanese, settore fitofarmaci (1969-1971), docente di Chimica Industriale e Impianti Chimici presso ITIS Fermi di Mantova (1971-2004), fondatore del Laboratorio Territoriale-Centro di Riferimento per l’Educazione Ambientale di Mantova LabTer—CREA (1996), coordinatore scientifico dello stesso dal 1996 al 2004 e dal 2014 ad oggi e collaboratore scientifico nell’intertempo. Da sempre impegnato nell’educazione scientifica applicata allo studio, al monitoraggio e alla difesa dell’ambiente nell’ottica di uno sviluppo sostenibile (progetti WAP, Mincio e Rio). Dal 1989 al 2000 coordinatore nazionale del Progetto GREEN (Global Rivers Environmental Education Network), per una rete mondiale di monitoraggio dei fiumi coordinata dall’Università del Michigan. Dal 1998 ad oggi coordinatore nazionale del GLOBE Program (Global Observations to Benefit the Environment), programma supportato e coordinato da NASA, NOAA, NSF, che ha attivato una comunità mondiale di studenti, insegnanti, scienziati e cittadini che lavorano insieme per comprendere meglio, sostenere e migliorare l'ambiente terrestre su scala locale, regionale e globale. Dal 2005 al 2010 coordinatore scientifico per il Comune di Mantova del Progetto europeo ZERO Regio, per lo sviluppo di veicoli a celle a combustibile a Idrogeno. Co-ideatore del Laboratorio per le Energie Rinnovabili, con impianto didattico di produzione, stoccaggio e utilizzazione dell’idrogeno quale vettore energetico all’IS Fermi di Mantova. Formatore in decine di corsi di formazione docenti sull’educazione scientifica e ambientale, relatore in decine di convegni e conferenze nazionali e internazionali. Partner di consulenza in educazione ambientale (1991-2000) nei Progetti Europei TEMPUS (Trans Europan Mobility Program for Universities Studies), progetti di revisione, ammodernamento, integrazione di programmi universitari di atenei dell'Est Europeo a partire dall'interazione tra le nuove tecnologie e l'educazione ambientale. Editor di 3 manuali da campo per il monitoraggio chimico-fisico-batteriologico delle acque superficiali, co-editor di un manuale da campo internazionale, autore di una ventina di articoli sull’educazione scientifica applicata all’ambiente in riviste e volumi nazionali e internazionali. ***Pubblicazioni*** - AAVV, Reperti vari e analisi delle acque, Comune di Bagnolo S. Vito MN 1978 - AAVV, Un’esperienza di collaborazione scuola-enti locali, in “Documenti”, n.4, Mantova, Casa del Mantegna, 1979, pp. 4-11; - AAVV, Una struttura alternativa per la conoscenza e la difesa dell’ambiente, in “Studi mantovani”, Mantova, Centro Antonio Gramsci, dic. 1981, pp. 15-31; - Sandro Sutti, W, come acqua, in “Qualenergia”, Roma, ott.-dic. 1987, pp. 37-43; - Sandro Sutti, WAP- un modello alternativo di indagine ambientale, in M. Mayer, Una scuola per l’ambiente, Firenze, La Nuova Italia, 1989, pp. 207-232; - Sandro Sutti, WAP- un caso di collaborazione scuola-comunità nell’educazione ambientale, in AAVV, L’educazione ambientale dentro e fuori la scuola, Deutsche gesellschaft fur Umwelterziehung e. V., Institut fur die Padagogik der Naturwissennschaften an der Universitat Kiel (IPN), Centro Europeo dell'Educazione Herausgeber-editori, 1990, pp. 156-172; - Sandro Sutti, WAP: Water Analysis Project, in AAVV, Proceedings of the international Symposium on Fieldwork in the Sciences, Enschede SLO, 1990, pp. 133-139; - Sandro Sutti, Environmental Education in Italy: Mantova’s Water Analysis Project (WAP), in AAVV, “Australian Journal of Environmental Education”, vol. 6, Geelong, Victoria, Australia, agosto 1990, pp. 93-103; - Sandro Sutti, Italy: Water Analysis Project (WAP): an Alternative Model for Environmental Study, in AAVV, Environment, Schools and Active Learning, O.E.C.D., 1991, pp. 59-65; - Sutti Sandro, Le projet d’analyse de l’eau (PAE). Une autre formule d’étude de milieu, en OCDE-CERI, Environment, schools and active learning, Paris: OCDE, 1991, pp. 65-71. (é lo stesso articolo della voce precedente, ma pubblicato nell'edizione francese) - Sandro Sutti, a cura di, PROGETTO MINCIO, Camera di Commercio, Mantova, 1994 - Sandro Sutti e all., PROGETTO MINCIO, monografia all'interno della Ricerca ENSI dell' OECD-CERI, CEDE, Frascati, 1995; - Sandro Sutti, WAP e Progetto Mincio: vent'anni di educazione ambientale tra cambiamento e continuità, in AAVV, Progettualità e creatività nella scuola, Presidenza del Consiglio dei Ministri/Dipartimento per l'Informazione e l'Editoria, 1996, pp. 49-91(l'articolo è stato redatto per il Provveditorato Studi di Mantova) - S. Prigge e S. Sutti, a cura di, A fior d'acqua, manuale per un'educazione ambientale interdisciplinare, I.P.N. (Institute for Science Education, Kiel, Deutschland), 1996 - Sandro Sutti, Il LABTER-CREA Mantova, in AIC, Bollettino della Associazione Italiana di Cartografia, CIDIEP, Sett-Dic- 1996, pagg. 35-39 - Sandro Sutti, a cura di, MENS, manuale per il monitoraggio dei fiumi, Parco del Mincio, 1996 - Sandro Sutti, Progetto Mincio, in International Case Studies on Watershed Education by W.B. Stapp, A.E.J. Wals, M.R. Ross, J.E. Goldwin, Kendall/Hunt Publishing, Dubuque, Iowa, 1996, pp. 102-105 - Curricolo Sperimentale SIRIO (Serali Trienni Istituti tecnici), MPI 1997 (lo scrivente ha partecipato alla costruzione della sezione di Chimica) - Sandro Sutti, Project Mincio: context, aims, methodologies, limiting factors and prospectus, in Computer Based Environmental Studies, U.Bosler, T. Damianova, J. Dillon (Eds.), INP (Institute for Science Education), Kiel, Deutschland, 1997, pp. 76-83 - Sandro Sutti, Asepsis Prevented: aspects of contamination in COBES Project, in Computer Based Environmental Studies, U. Bosler, T. Damianova, J. Dillon (Eds.), IPN (Institute for Science Education), Kiel, Deutschland, 1997, pp. 211-217 - Sandro Sutti, Conflitto economia-ecologia, percezione personale del problema economico, cenni storici, situazione attuale, in Universitas Mercatorum Mantuae, rivista di documentazione e studi economici e civili della Camera di Commercio di Mantova, N° 2-3 Luglio 1998, pp. 72-81 - Sandro Sutti, Comunicazione ambientale: il Progetto Mincio, in M. Gardini, M. Rossetto, G. Stefan, Il tempo dei rifiuti, Materiali, Musei Civici di Lecco, 1998 - Sandro Sutti, Il LABTER-CREA di Mantova, in, AAVV, Il Cielo in un'aula, Ed. Planning Congressi, Bologna 1999 - Sandro Sutti, a cura di, MENS, manuale per il monitoraggio dei fiumi, edizione speciale per il Progetto UN Po di cultura, LEA Conti Milano e Regione Lombardia, Mantova 1999 - AAVV - Sandro Sutti, a cura di, PROGETTO PO: azioni, vol. 1, Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e LEA Conti Milano, Mantova, 2003 ## Alessandra Sutti ![](https://codimd.s3.shivering-isles.com/demo/uploads/upload_f8acaedcbdc0d8239200992dc97291f2.jpg) Nata a Mantova nel 1979, Alessandra è Professore Associato all' Institute for Frontier Materials, Deakin University, Australia. Alessandra continua la propria carriera in Australia, dopo aver ottenuto Laurea e Dottorato di Ricerca in scienza dei materiali presso l'Università di Parma. Presso Deakin University, Alessandra dirige un gruppo di ricerca in biomateriali, polimeri, chimica sostenibile per l'industria tessile e uso di intelligenza artificiale nel velocizzare la scoperta e l'ottimizzazione di materiali e processi produttivi. I suoi studi si concentrano sul design di materiali con lo scopo di accelerare la transizione dell'industria verso un'economia circolare. In questo campo Alessandra gestisce numerosi progetti di ricerca con partner industriali internazionali. Alessandra è coautrice di pubblicazioni scientifiche, brevetti e atti di conferenze. Insieme al Dott. Ing. Stuart Robottom, al Prof. Sandro Sutti LABTER-CREA Mantova, e GLOBE Italia, si occupa di sviluppare protocolli per il monitoraggio di microplastiche nei corpi d'acqua superficiali (fiumi, laghi, mari) per rendere l'analisi praticabile da studenti e cittadini (Citizen Science) e sensibilizzare la pubblica opinione sulla dimensione della diffusione dei micro-materiali a livello planetario e sulle conseguenze che questi hanno sugli ecosistemi e sulle forme di vita che li popolano. Deakin University profile: https://www.deakin.edu.au/about-deakin/people/alessandra-sutti Twitter: @AleSutti LinkedIn profile: https://www.linkedin.com/in/alessandra-sutti-42758246 ***Pubblicazioni recenti*** ORCiD ID (profilo autore): https://orcid.org/0000-0002-1793-3881 Y. Yao, B.J. Allardyce, R. Rajkhowa, D. Hegh, A. Sutti, S. Subianto, S. Gupta, S. Rana, S. Greenhill, S. Venkatesh, X. Wang, and J.M. Razal "Improving the Tensile Properties of Wet Spun Silk Fibers Using Rapid Bayesian Algorithm", ACS Biomater. Sci. Eng. 2020, 6, 5, 3197–3207 A.P. Bapat, B.S. Sumerlin, A. Sutti “Bulk network polymers with dynamic B–O bonds: healable and reprocessable materials”, Mater. Horiz. 2020, 7, 694-714 S. Subianto, C. Li, D. Rubin de Celis Leal, S. Rana, S. Gupta, R. He, S. Venkatesh, A. Sutti “Optimizing a High-Entropy System: Software-Assisted Development of Highly Hydrophobic Surfaces using an Amphiphilic Polymer”, ACS Omega 2019, 4, 14, 15912–15922 D. Rubín de Celis Leal, D. Nguyen, P. Vellanki, C. Li, S. Rana, N. Thompson, S. Gupta, K. Pringle, S. Subianto, S. Venkatesh, T. Slezak, M. Height, A. Sutti “Efficient Bayesian Function Optimization of Evolving Material Manufacturing Processes”, ACS Omega 2019, 4, 24, 20571–20578 C. Li, D. Rubín de Celis Leal, S. Rana, S. Gupta, A. Sutti, S. Greenhill, T. Slezak, M. Height & S. Venkatesh “Rapid Bayesian optimisation for synthesis of short polymer fiber materials”, Scientific Reports 2017, Article number: 5683 ## Stuart Robottom ![](https://codimd.s3.shivering-isles.com/demo/uploads/upload_e68502bcd1a290c2e4471460932478e9.jpg) Nato a Geelong (Victoria, Australia) nel 1979, dopo alcuni anni passati presso la Scuola di Medicina della Deakin University, nel ruolo di Operations Coordinator, Stuart è Space Allocation Manager presso la stessa università. Stuart ha un background di ingegneria ambientale e idraulica e scienze diplomatiche. Nella sua carriera, Stuart ha lavorato presso aziende di gestione acque, distributori di acqua potabile, gestori di depuratori nell’ottica del risparmio energetico e della conservazione delle risorse. La carriera di Stuart include anche esperienza pluriennale in scienze nautiche e marina, con particolare riguardo alla gestione di natanti militari e civili fino a 25.000 tonnellate. Stuart ha una passione per la conservazione dell'ambiente e il monitoraggio dell'impronta dell'uomo sul pianeta. Dal 2018 Stuart collabora attivamente con A/Prof. Alessandra Sutti, Labter-CREA Mantova e GLOBE Italia per sviluppare protocolli per il monitoraggio di microplastiche, che possono essere anche combinati con attività ricreative come snorkelling, surfing o trekking, una via decisamente Australiana di coniugare salute ambientale e personale. LinkedIn profile: https://www.linkedin.com/in/stuart-robottom-79762389 Deakin University profile: https://www.deakin.edu.au/about-deakin/people/stuart-robottom